Chi siamo

Una storia di previdenza

Apulia Previdenza

Apulia previdenza SpA è una compagnia di assicurazione e di riassicurazione operante nel ramo vita, fondata nel 1987. Acquisita dal gruppo bancario Banca Apulia nel gennaio 2007, in data 12 marzo 2007 ha assunto l’attuale denominazione sociale da Swiss Life (Italia) spa. E’ specializzata nelle polizze collettive e nelle coperture riservate ai dipendenti e al personale direttivo previste dalla vigente normativa. Apulia previdenza spa è network partner in Italia del gruppo Swiss Life.

Scarica la Presentazione Apulia Previdenza

Swiss Life Network

Swiss Life Network è un’associazione internazionale di 50 primarie compagnie di assicurazione, definite Network Partners, che operano a livello locale. Apulia previdenza è partner esclusivo del Network in Italia. Attivo in più di 70 Paesi nel mondo, Swiss Life Network offre, attraverso i suoi partners, soluzioni internazionali per i piani di benefit dedicati ai dipendenti di aziende multinazionali, garantendo alle case madri e alle filiali locali vantaggi in termini di:

  • Informazioni puntuali sui programmi locali di benefit per i dipendenti e aggiornamenti sulle evoluzioni normative per ciascun paese in cui l’azienda multinazionale opera
  • Condizioni di sottoscrizione vantaggiose
  • Riconosciuta esperienza internazionale
  • Controllo dei costi e dei benefici dei programmi di benefit, con possibilità di partecipare al riconoscimento di dividendi internazionali

Per maggiori informazioni sul Swiss Life Network visita il sito swisslife-network.com

Apulia Invest: cos'è la Gestione Separata

La Gestione Separata denominata “Apulia Invest” è uno speciale Fondo costituito da un’insieme di attività finanziarie gestito dalla Compagnia di assicurazioni, in cui confluiscono i capitali dei Clienti che sottoscrivono una Polizza Vita Tradizionale, la tipologia di prodotti assicurativi generalmente definita di Ramo I.
E’ un patrimonio separato da ogni altro patrimonio della Compagnia quindi destinato, in qualsiasi eventualità, ad essere incassato esclusivamente dai Clienti che vi hanno investito.

Il patrimonio della Gestione Separata viene in larga parte investito in obbligazioni e Titoli di Stato.
La gestione separata delle assicurazioni sulla vita è uno dei prodotti assicurativi più sicuri sul mercato.

Stabilità del Rendimento

Sulla base delle norme vigenti, il patrimonio della Gestione Separata è investito in titoli che, fino a quando rimangono all’interno della Gestione e non vengono venduti, sono valorizzati al prezzo a cui sono stati inizialmente acquistati (è il cosiddetto criterio di contabilizzazione a “valore storico”).

Un esempio: se la Gestione Separata acquista un titolo a 1.000 euro, questo titolo sarà valorizzato a 1.000 euro fino a quando verrà venduto, anche nel caso in cui il “valore di mercato” reale del titolo dovesse oscillare. La Gestione Separata non resta però sempre allo stesso valore, come potrebbe apparire.

Il valore cambia grazie ai rendimenti (per esempio, le cedole incassate) che vengono generati dai titoli in portafoglio e che fanno aumentare valore alla Gestione Separata. Il valore cambia anche quando il titolo viene venduto: la differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita si trasferirà sul valore della Gestione Separata, generando un guadagno o una perdita. Sta quindi all’attività del gestore selezionare in modo attento i titoli in cui investire.

Il rischio di investimento è a totale carico della Compagnia, che assicura, comunque vada il rendimento della Gestione Separata, la conservazione delle prestazioni iniziali assicurate.

L’IVASS, l’autorità di controllo delle Compagnie di Assicurazione, verifica costantemente, tramite apposita documentazione che deve essere prodotta all’Istituto, la congruità dei titoli che compongono la Gestione con le riserve matematiche accantonate a fronte delle polizze rivalutabili.

La congruità riguarda l’ammontare, che non può essere inferiore alle riserve matematiche, e la tipologia degli investimenti effettuati, che deve sottostare a determinate regole di mitigazione del rischio dettate direttamente dall’IVASS.
In particolare gli attivi ammissibili sono declinati con riferimento all’area geografica, ai mercati, ai settori, alle controparti, alle valute di denominazione e sono, inoltre, fissati limiti di concentrazione per emittente, al fine di raggiungere i requisiti di sicurezza, qualità, redditività, liquidità e disponibilità che consentano di rispettare gli impegni assicurativi assunti.

L’insieme delle regole di bilancio e dell’attività di gestione fanno sì che la Gestione Separata non subisca la volatilità caratteristica degli altri prodotti finanziari: il patrimonio e il rendimento sono stabili e continui nel tempo, offrendo in questo modo tranquillità e sicurezza all’investitore.

I rendimenti

La Gestione Separata, a differenza degli altri prodotti finanziari, non ha un valore di quota pubblicato periodicamente sui quotidiani. Nel mese di marzo di ogni anno, viene calcolato il rendimento per l’anno solare che si è concluso; questo rendimento viene prima certificato da una Società di Revisione contabile che ne attesta la correttezza, poi viene pubblicato sui principali quotidiani a diffusione nazionale e sul sito internet della Compagnia e quindi riconosciuto ai Clienti.

Nel corso dell’anno viene comunque sempre effettuato il calcolo del rendimento, generalmente una volta al mese. In questo modo il Cliente che disinveste nel corso dell’anno si vede riconosciuto il rendimento maturato fino a quel momento, calcolato sulla base delle regole indicate nelle condizioni contrattuali del suo prodotto.

Consulta lo storico dei rendimenti di Apulia Invest – Gestione Separata.