Informativa sulla Solvibilità e Condizione Finanziaria

La struttura della relazione sulla solvibilità e condizione finanziaria (SFCR) è redatta in linea con il Regolamento delegato (UE) 2015/35 della Commissione del 10 ottobre 2014 (“Atti Delegati”), articoli da 292 – 298, con il Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2452 della Commissione del 2 dicembre 2015 e con il Regolamento IVASS n.33 del 6 dicembre 2016 concernente l’informativa al pubblico e all’IVASS e dagli artt.47 septies e ss. del Decreto Legislativo 7 settembre 2015, n.209 (Codice delle assicurazioni private, CAP), modificato dal decreto legislativo del 12 maggio 2015 n.74. Inoltre, la presente relazione è redatta alla luce della recente emanazione della lettera al mercato IVASS del 28 marzo 2018 rigurdante gli esiti delle analisi comparative sulle relazioni relative alla solvibilità e alla condizione finanziaria (SFCR).

L’obiettivo della relazione sulla solvibilità e condizione finanziaria (SFCR) è quello di soddisfare gli obblighi di trasparenza edi informativa al pubblico e al mercato assicurativo.

Ai sensi dell’art. 2 Regolamento di esecuzione 2015/2452 le cifre che esprimono gli importi sono presentati in migliaia di euro (€ 1.000).

Il Regolamento IVASS n.33/2016 stabilisce i contenuti della politica scritta per l’informativa al pubblico e, in combinato disposto con l’art.30 e 47 – decies CAP, prevede la sua approvazione da parte dell’organo amministrativo dell’Impresa.

La relazione è suddivisa in sintesi nelle seguenti sezioni:

  1. Attività e risultati: una descrizione delle attività e i risultati di gestione della Compagnia;
  2. Sistema di Governance: una descrizione del sistema di governo societario e la valutazione dell’adeguatezza di tale sistema rispetto al profilo di rischio della Compagnia, proporzionato alla natura, portata e complessità dei rischi, attuali e prospettici, inerenti all’attività svolta;
  3. Profilo di rischio: una descrizione dell’esposizione, della concentrazione, della mitigazione e della sensitività dei rischi di Compagnia;
  4. Valutazioni ai fini di solvibilità: separatamente per attività, riserve tecniche e altre passività, la descrizione delle basi e dei metodi utilizzati per la loro valutazione, congiuntamente al riporto delle motivazione di eventuali differenze rilevanti rispetto alle basi e ai metodi utilizzati per la valutazione nel bilancio;
  5. Gestione del Capitale: la descrizione della gestione del capitale con informazioni relative alla struttura e l’importo dei fondi propri, gli importi del Requisito patrimoniale di Solvibilità (SCR) e del Requisito Patrimoniale Minimo (MCR).

 

Consulta la relazione sulla solvibilità e condizione finanziaria 2017

Consulta la relazione sulla solvibilità e condizione finanziaria 2016